27 Ottobre 2020
ATTENZIONE
Tutte le nostre vetture sono sanificate con OZONO, riconosciuto dal Ministero della Salute (protocollo N.24482 del 31/07/1996)

Volterra's Landscape

panoramica volterra
Partenza/Arrivo: Volterra piazza Martiri della libertà

Partiamo da piazza Martiri della libertà e proseguiamo in direzione di Pisa per circa 1,3 km. Arrivati alla rotatoria (supermercato Conad), giriamo a destra, prima uscita, e alla fine della strada ci troveremo di fronte La Torricella torre in gran parte conservata nella sua ultima forma di epoca medievale. La torre è collocata su uno sperone roccioso naturale, regolarizzato in epoca etrusca con una camicia in opera poligonale, in uno dei pochi punti che consentivano il controllo del territorio verso la Val d'Era.

Alle spalle della Torricella è possibile percorrer un tratto di mura etrusche ancora ben conservate.
Torniamo alla rotatoria e prendiamo la seconda uscita, giriamo a destra ed entriamo
nel BORGO SAN GIUSTO, che prende il nome dalla chiesa che troviamo poco più avanti sulla nostra destra Chiesa di S. Giusto.
Iniziata il 28 ottobre 1628, venne consacrata dal vescovo Galletti nel 1775. Sostituì una chiesa preesistente , denominata San Giusto “in Botro”, eretta dai Longobardi sulle grotte sepolcrali dei santi Giusto e Clemente. Questo edificio fu “ingoiato” dalle balze nel XVIIsecolo.

Usciamo dalla parte più vecchia del borgo San Giusto e girando a sinistra ci riimmettiamo sulla SP15 in direzione Pisa e al Km 2 ci troviamo davanti Badia Camaldolese
Iniziata il 28 ottobre 1628, venne consacrata dal vescovo Galletti nel 1775. Sostituì una chiesa preesistente , denominata San Giusto “in Botro”, eretta dai Longobardi sulle grotte sepolcrali dei santi Giusto e Clemente. Questo edificio fu “ingoiato” dalle balze nel XVIIsecolo.
Usciamo dalla parte più vecchia del borgo San Giusto e girando a sinistra ci riimmettiamo sulla SP15 in direzione Pisa e al Km 2 ci troviamo davanti Badia Camaldolese.
Complesso religioso sorto a metà del XI secolo per volontà del vescovo di Volterra. All'interno del complesso lavorarono pittori ed artisti di fama. Celebri sono gli affreschi conservati nel refettorio, realizzati alla fine del XVI secolo da Donato Mascagni, che raffigurano vari episodi della vita dei santi Giusto e Clemente.

Ritorniamo sulla SP15 e continuiamo in direzione Pisa fino al Km 4 (indicazione Agriturismo Marcampo) dove potremo ammirare una vista panoramica su Le Balze
Fenomeno naturale che regala un paesaggio affascinante e terrificante allo stesso tempo.
Si tratta di voragini create da una lunga erosione causata dal tipo di suolo: quando, infatti, più deboli sabbie in superficie lasciano passare l'acqua piovana, il terreno sottostante, sostanzialmente argilloso, tende a scivolare. Nel tempo, sono state inghiettite chiese, monasteri, strade e persino una necropoli. L'area è stata spazio di sepoltura fin dal X secolo a.C. e molte delle urne conservate nel museo etrusco Guarnacci
sono state trovate proprio qui.

Presso l'azienda agricola Marcampo, previa prenotazione , è possibile effettuare degustazioni dei loro vini.
Per info e prenotazioni: 349 43 74 702 (Leonardo)
Rent A Car Pazzagli

www.ellegrafica.com - info@ellegrafica.com